Le carote causano indigestione?

Gli alimenti tipicamente conosciuti per causare indigestione includono pasti grassi e acidi e zucchero. Evitare cibi che provocano l’indigestione non è sempre sufficiente per prevenire il problema; è necessario aumentare anche il consumo di alimenti alcalini che neutralizzano gli acidi dello stomaco. Questi includono verdure crude come cavolo, spinaci, sedano, lattuga, broccoli, peperoni, la pelle di patate e carote. Tuttavia, in alcuni casi, mangiare anche questi alimenti può causare sconvolgimento digestivo.

Allergie alimentari

Una allergia alimentare si verifica quando il corpo reagisce negativamente ad alcuni ingredienti. La maggior parte delle volte, le reazioni allergiche di alimenti sono lievi ma possono essere gravi. Le allergie sono il risultato del sistema immunitario del tuo corpo che risponde a qualcosa come se fosse dannoso. Può essere allergico a qualsiasi cibo, ma le uova, il latte, la soia, il grano e lo zucchero sono colpevoli comuni. Le allergie alle carote non sono così diffuse, ma ci sono persone allergiche alle carote, come pure a pastinaca, finocchio, sedano, prezzemolo, aneto e anice – altre piante appartenenti alla famiglia delle carote. Potresti avere un’allergia alimentare polline, in questo caso se sei allergico al polline di betulla o al polline mugwort, potrebbe anche avere una reazione allergica alle carote, secondo MayoClinic.com. I sintomi comuni di allergia alimentare includono eruzioni cutanee, diarrea, nausea, vomito, crampi di stomaco, bruciori di stomaco e indigestione.

Sensibilità alimentare

La sensibilità alimentare o l’intolleranza si verifica quando il tuo sistema digestivo – anziché il tuo sistema immunitario – reagisce in modo sfavorevole ad un ingrediente. Qualsiasi alimento o sostanza in un alimento può irritare il tuo sistema digestivo e causare disagio. Mangiare carote crude può innescare sintomi come indigestione, gonfiore e gas soprattutto per le persone con sindrome dell’intestino irritabile. IBS spesso influenza la normale motilità del colon, quindi un’adeguata assunzione di fibra alimentare può ridurre alcuni di questi sintomi. Mangiare la fibra solubile prima di mangiare alimenti insolubili di fibre a un pasto. Le carote sono un alimento solubile in fibre mentre i dadi, i semi e grani interi sono alimenti insolubili di fibre. Tagliare e cucinare verdure aiutano a rompere la fibra che rende le verdure amidacee come le carote più digeribili.

Combinando gli alimenti errati

Gli alimenti contengono componenti nutrizionali diversi e quindi vengono digeriti in modo diverso. A meno che non combinate i giusti tipi di cibi allo stesso pasto, si possono verificare problemi digestivi, tra cui crampi allo stomaco e bruciori di stomaco. Una regola di base della combinazione di alimenti non è quella di mangiare gli amidi e le proteine ​​insieme allo stesso pasto. In altre parole, non mangiare carote con carne. Sebbene le carote siano meno amargethe di qualche altro alto contenuto di carboidrati, verdure dolci come patate, pancetta, piselli, mais e squash, alcune persone hanno difficoltà a digerire le carote crude. La proteina della carne digerisce meglio se si mangia con un’insalata verde. Lattuga, germe, romaine, spinaci, cetrioli, peperoni, cipolle e ravanelli sono esempi di verdure non amidacee.

Prevenire l’indigestione

L’irritazione della parete dello stomaco, che può portare all’indigestione, spesso deriva dal mangiare gli alimenti sbagliati. Anche se una denuncia comune, indigestione o bruciore di stomaco può essere estremamente scomodo. Per prevenire l’indigestione, evitare di mangiare carote o altri alimenti che innescano i sintomi. Fumo, alcol, caffeina, bevande gassate, alimenti acidosi, alimenti piccanti e alimenti ad alto contenuto di grassi sono altre cause frequenti di indigestione.